Tutto ciò che ha a che fare con la disfunzione erettile è considerato un mito sociale di cui la maggior parte delle persone non vogliono parlare. Preferirebbero trovare uno stretto confidente per rivelare il loro stato con la speranza di trovare soluzioni istantanee e mantenere il segreto. Quello che non riescono a capire e ' che ED https://farmacia-senzaricetta.it/ non ha niente a che fare con le loro decisioni personali. Infatti, questa condizione può interferire con la vostra autostima se non è correttamente affrontato in modo da evitare di esplorare la vostra abilità sessuale. Fortunatamente, questa situazione può essere invertito grazie a diverse invenzioni scientifiche, tra cui la chirurgia o farmaci. Anche se la chirurgia è rimedio a lungo termine, la maggior parte delle persone preferirebbe andare per Cialis pillole orali in quanto sono ugualmente efficaci e convenienti.

Serie A1, una super Pro Recco spazza via il Brescia: alla “Ferro” finisce 13-5

Serie A1, alla “Ferro” c’è Pro Recco – Brescia. Sukno: “Vogliamo vincere per i tifosi”
1 Aprile 2022
Serie A1, i gol di Pro Recco – Brescia
2 Aprile 2022
NEWS - ARTICOLI

La partita

La Pro Recco spazza via il Brescia nella sesta giornata del round Scudetto: in una piscina stracolma nonostante la pioggia, i ragazzi di Sukno vincono per 13-5 trascinati dalle parate di Del Lungo e dalle reti di Di Fulvio, a segno cinque volte.

Approccio concentrato dei biancocelesti che chiudono sul 3-0 il primo tempo, aperto dal diagonale in superiorità di Zalanki da posizione 2. Il Brescia, senza Dolce e Vapenski, fatica tremendamente in zona offensiva (segnerà solo con l’uomo in più) e batte Del Lungo dopo oltre undici minuti con Luongo. Superiorità che gioca benissimo la Pro Recco, in gol con Figlioli, Di Fulvio e il tocco sotto porta di Nicholas Presciutti che porta le squadre sul cambio campo al 6-2.

La furia di Di Fulvio si abbatte su Tesanovic anche nel terzo tempo: il numero 2 supera il montenegrino altre due volte prima del tiro sotto l’incrocio di Younger che manda la Pro Recco sul 9-3 a otto minuti dalla sirena.

Nel quarto tempo i ragazzi di Sukno prendono il largo e si tolgono lo sfizio anche di parare un rigore a Renzuto: il numero 7 sbatte su un Del Lungo in grande giornata.

“Non ci aspettavamo un risultato così ampio – ammette il portiere biancoceleste – ma è il frutto del lavoro di squadra e di un gruppo molto coeso che sta lavorando bene. Ai nostri avversari oggi mancavano due giocatori importanti che avrebbero fornito un contributo ulteriore alla loro prestazione. Abbiamo comunque messo un mattone importante nel percorso di crescita, con un’ottima prestazione difensiva che ci vogliamo portare dietro nel nostro cammino”.

PRO RECCO-AN BRESCIA 13-5

PRO RECCO: M. Del Lungo, F. Di Fulvio 5, G. Zalanki 1, P. Figlioli 1, A. Younger 1, G. Cannella 2, N. Presciutti 1, G. Echenique, A. Ivovic 1, A. Velotto, M. Aicardi, B. Hallock 1, T. Negri. All. Sukno

AN BRESCIA: P. Tesanovic, C. Presciutti, Bicari, D. Lazic, A. Balzarini, V. Renzuto Iodice 1, T. Gianazza, J. Alesiani, S. Luongo 2, E. Di Somma 2, N. Gitto, M. Gianazza. All. Bovo
Arbitri: F. Gomez e Schiavo

Parziali: 3-0, 3-2, 3-1, 4-2.
Usciti per limite di falli Tommaso Gianazza (B) nel terzo tempo, Echenique (R) e Figlioli (R) nel quarto tempo.
Superiorità numeriche: Pro Recco 8/11 e AN Brescia 5/16 + un rigore. Del Lungo (R) para un rigore a Renzuto (B) nel quarto tempo.
Spettatori 500 circa.