Tutto ciò che ha a che fare con la disfunzione erettile è considerato un mito sociale di cui la maggior parte delle persone non vogliono parlare. Preferirebbero trovare uno stretto confidente per rivelare il loro stato con la speranza di trovare soluzioni istantanee e mantenere il segreto. Quello che non riescono a capire e ' che ED https://farmacia-senzaricetta.it/ non ha niente a che fare con le loro decisioni personali. Infatti, questa condizione può interferire con la vostra autostima se non è correttamente affrontato in modo da evitare di esplorare la vostra abilità sessuale. Fortunatamente, questa situazione può essere invertito grazie a diverse invenzioni scientifiche, tra cui la chirurgia o farmaci. Anche se la chirurgia è rimedio a lungo termine, la maggior parte delle persone preferirebbe andare per Cialis pillole orali in quanto sono ugualmente efficaci e convenienti.

Serie A1, tre punti a Palermo e primato matematico!

Serie A1, si torna in vasca: biancocelesti impegnati a Palermo
18 Marzo 2022
Settore giovanile, i risultati del week end
21 Marzo 2022
NEWS - ARTICOLI

La partita

La Pro Recco non sbaglia in casa del Palermo: nella quarta giornata del girone Scudetto, i biancocelesti sconfiggono il Telimar dell'ex Baldineti per 8-13. Con questi tre punti Ivovic e compagni si assicurano il primo posto matematico nella regular season: si giocheranno alla "Ferro" di Recco quindi le eventuali terze, decisive, partite dei play off.

Senza Zalanki, volato in Ungheria per conoscere il suo primogenito Zénó, mister Sukno concede minuti a Negri, tra i pali dall’inizio.
Nel primo tempo i siciliani riprendono per due volte i campioni d’Europa: Lo Cascio pareggia il tocco al volo sul primo palo di Hallock, poi il rigore di Irving a un secondo dalla sirena annulla l’1-2 segnato da Di Fulvio da posizione 3. Sono 99 le gare di campionato consecutive in cui il numero 2 va a segno (dal 13 maggio 2017): un record straordinario che potrebbe raggiungere la tripla cifra sabato prossimo, alle 12, contro l'Ortigia di Stefano Tempesti, il giocatore più vincente nella storia della Pro Recco, dopo dodici anni di nuovo tra i pali in un match ufficiale a Punta Sant'Anna.

Nei successivi otto minuti il copione sembra non cambiare con il Telimar che riprende due volte la Pro Recco: Irving e Lo Cascio pareggiano le reti in controfuga di Echenique e in doppia superiorità di Figlioli. A metà quarto ecco lo strappo biancoceleste: Ivovic, Di Fulvio e Cannella bucano Nicosia per il +3, distacco che Occhione riduce a 100 secondi dalla sirena (5-7); questo parziale conduce le squadre al cambio campo.

Ivovic e compagni si portano sul +4 a metà del terzo quarto con le reti di Aicardi e Cannella, prima della terza marcatura di Irving, in superiorità, che chiude il tempo sul 6-9.

Partita ancora aperta su cui la Pro Recco fa calare il sipario nei primi quattro minuti dell’ultimo tempo: Younger due volte e Figlioli su rigore (6-12) mettono la sfida in ghiaccio e permettono ai ragazzi di Sukno di amministrare.

TELIMAR-PRO RECCO 8-13

TELIMAR: G. Nicosia, M. Del Basso 1, F. Turchini, F. Di Patti, D. Occhione 1, E. Fabiano, A. Giliberti, L. Marziali 1, F. Lo Cascio 2, M. Irving 3, R. Lo Dico, A. Basic, F. De Totero. All. Baldineti

PRO RECCO: M. Del Lungo, F. Di Fulvio 2, G. Cannella 2, P. Figlioli 2, A. Younger 2, Z. Bertoli, N. Presciutti, G. Echenique 1, A. Ivovic 1, A. Velotto, M. Aicardi 2, B. Hallock 1, T. Negri. All. Sukno

Arbitri: Calabrò e Frauenfelder

Parziali: 2-2, 3-5, 1-2, 2-4.
Usciti per limite di falli Ivovic (R) e Di Patti (T) nel quarto tempo.
Superiorità numeriche: Telimar 3/6 + un rigore e Pro Recco N e PN 6/7 + un rigore