Tutto ciò che ha a che fare con la disfunzione erettile è considerato un mito sociale di cui la maggior parte delle persone non vogliono parlare. Preferirebbero trovare uno stretto confidente per rivelare il loro stato con la speranza di trovare soluzioni istantanee e mantenere il segreto. Quello che non riescono a capire e ' che ED https://farmacia-senzaricetta.it/ non ha niente a che fare con le loro decisioni personali. Infatti, questa condizione può interferire con la vostra autostima se non è correttamente affrontato in modo da evitare di esplorare la vostra abilità sessuale. Fortunatamente, questa situazione può essere invertito grazie a diverse invenzioni scientifiche, tra cui la chirurgia o farmaci. Anche se la chirurgia è rimedio a lungo termine, la maggior parte delle persone preferirebbe andare per Cialis pillole orali in quanto sono ugualmente efficaci e convenienti.

Serie A1, la Pro Recco continua la marcia: 14-8 all’Ortigia

Serie A1, l’Ortigia secondo in classifica nel turno infrasettimanale della “Ferro”
6 Dicembre 2022
Serie A1, i gol del successo sull’Ortigia
8 Dicembre 2022
NEWS - ARTICOLI

la partita

Non si ferma la marcia della Pro Recco che alla “Ferro” supera anche l’Ortigia per 14-8 e marca l’ottava vittoria in altrettante gare di serie A1.
Mister Sukno recupera Echenique dopo un mese di assenza, ma è l’altro mancino, Zalanki, ad aprire il match dopo 94 secondi di gioco con un tiro sul palo corto dai sei metri che batte l’ex Tempesti.
Davanti al ct del Settebello, Sandro Campagna, i biancocelesti raddoppiano con Figlioli, poi nella seconda metà di quarto i siciliani pareggiano con il rigore di Vidovic e la bella giocata di Francesco Condemi. I campioni d’Italia passano di nuovo in vantaggio con Velotto ad un minuto e mezzo dalla sirena.

La squadra di mister Sukno dilaga nel secondo tempo. Dopo il 4-3 di Napolitano la Pro Recco piazza il break che scava il solco: Di Fulvio da posizione 3, il tris di Zalanki, la controfuga di Figlioli ed Echenique da posizione 2, mandano i padroni di casa al cambio campo sull’8-3.

Vantaggio che Giglio Rossi, in superiorità, aumenta in avvio di terzo tempo con il gol del 9-3. Botta e risposta a cavallo della metà di tempo con Francesco Condemi in alzo e tiro e Figlioli con l’uomo in più (10-4). Simone Rossi su rigore e Vidovic accorciano (10-6) prima che Younger a 45 secondi dalla fine del quarto rimandi la Pro Recco sull’11-6.

Ultimi otto minuti che si aprono con Negri in porta nella Pro Recco e la terza rete di Vidovic, in superiorità, mentre in attacco i biancocelesti sbattono su Tempesti che nulla può però a 3 minuti e mezzo dalla fine sul tiro di Younger che ben servito da Echenique si alza e scarica in rete il tiro del 12-7. Partita in ghiaccio e applausi nel finale per la palomba di Figlioli (poker per lui) che conclude alla grande la sua avanzata solitaria.

PRO RECCO-CC ORTIGIA 1928 14-8

PRO RECCO: M. Del Lungo, F. Di Fulvio 1, G. Zalanki 3, P. Figlioli 4, A. Younger 3, G. Cannella, G. Rossi 1, G. Echenique 1, M. Iocchi Gratta, A. Velotto 1, M. Aicardi, B. Hallock, T. Negri. All. Sukno

CC ORTIGIA 1928: S. Tempesti, F. Cassia, Carnesecchi, A. Condemi, Velkic, Giribaldi, J. Gorria Puga , F. Condemi 2, Rossi 1, Vidovic 4, Napolitano 1, Ruggiero. All. Piccardo

Arbitri: Rovida e Severo

Parziali: 3-2, 5-1, 3-3, 3-2.
Uscito per limite di falli Giribaldi (O) nel quarto tempo.
Superiorità numeriche: Recco 5/13 e Ortigia 2/6 + 2 rigori.
In tribuna il commissario tecnico del Settebello Alessandro Campagna