Tutto ciò che ha a che fare con la disfunzione erettile è considerato un mito sociale di cui la maggior parte delle persone non vogliono parlare. Preferirebbero trovare uno stretto confidente per rivelare il loro stato con la speranza di trovare soluzioni istantanee e mantenere il segreto. Quello che non riescono a capire e ' che ED https://farmacia-senzaricetta.it/ non ha niente a che fare con le loro decisioni personali. Infatti, questa condizione può interferire con la vostra autostima se non è correttamente affrontato in modo da evitare di esplorare la vostra abilità sessuale. Fortunatamente, questa situazione può essere invertito grazie a diverse invenzioni scientifiche, tra cui la chirurgia o farmaci. Anche se la chirurgia è rimedio a lungo termine, la maggior parte delle persone preferirebbe andare per Cialis pillole orali in quanto sono ugualmente efficaci e convenienti.

Serie A1, festa biancoceleste a Recco: Tempesti show e Di Fulvio fa 100!

Serie A1, Tempesti Day e Di Fulvio a quota 100: un sabato da non perdere alla Ferro!
25 Marzo 2022
Di Fulvio e le 100 partite in gol: “Giornata speciale, solo su rigore potevo battere Tempesti”.
26 Marzo 2022
NEWS - ARTICOLI

La partita

Sabato di festa alla "Ferro" di Recco: i biancocelesti superano l'Ortigia dell'ex Tempesti per 7-5 e Francesco Di Fulvio va a segno per la centesima partita consecutiva in campionato, striscia iniziata il 13 maggio 2017 contro la Canottieri Napoli.

Festa ma anche emozione in piscina per il ritorno a Punta Sant'Anna del portiere toscano, il giocatore della Pro Recco più vincente di sempre che nella vasca di casa non disputava un match ufficiale dal 5 giugno 2010: per lui l'omaggio del Club con una targa consegnata dal "Caimano" Eraldo Pizzo e quello dei suoi ex compagni che indossano la calottina numero 1 durante la presentazione delle squadre. Standing ovation e occhi lucidi per il portiere.

Poi il match vero e la grande attesa: riuscirà Di Fulvio a raggiungere la tripla cifra? Risposta affermativa che si materializza dopo cinque minuti e mezzo del secondo tempo: rigore trasformato con freddezza e 3-0 che fa presagire un sabato comodo per i biancocelesti. Non è così perché prima della sirena Vidovic e Gallo accorciano e Del Lungo mura il possibile 3-3 di Mirarchi.
Al cambio campo la Pro Recco prova a sfondare con la doppietta di Zalanki (5-2), ma Francesco Condemi accorcia e Gallo tira sul palo il rigore del possibile meno uno a pochi secondi dalla sirena.

Il mancino siciliano si fa perdonare in avvio di quarto tempo, la Pro Recco sbatte contro un monumentale Tempesti e si aggrappa ai suoi difensori, decisivi in zona gol: Ivovic e Presciutti mandano i campioni d'Europa sul 7-4. Tempesti para un rigore a Figlioli e il gol di Rossi, a 100 secondi dal termine, è l'ultima emozione di una giornata da ricordare.

"Oggi solo su rigore potevo segnare - ammette Di Fulvio - davanti ci siamo trovati un Tempesti che ha fatto una partita straordinaria, ma non è una novità, lui ha scritto la storia della pallanuoto, della Pro Recco e del Settebello, per me è stato come un fratello maggiore e non smetterò mai di ringraziarlo. Sono contento, ci sono state un po' di pressioni prima della partita - scherza il numero 2 con la maglietta celebrativa e il pallone del match firmato dalla squadra -. È un traguardo che voglio condividere proprio con i miei compagni che mi mettono nelle condizioni di segnare, adesso però basta contarli. Quello che ricordo con più piacere? Rispondere le reti segnate nelle finali scudetto sarebbe scontato, scelgo quella della vittoria contro il Brescia, 12-11 a Sori, qualche giorno prima di Natale 2018: arrivò a pochi secondi dalla sirena e ci permise di portare a casa i tre punti".

PRO RECCO-CC ORTIGIA 7-5

PRO RECCO: M. Del Lungo, F. Di Fulvio 1, G. Zalanki 3, P. Figlioli, A. Younger, Z. Bertoli, N. Presciutti 1, G. Echenique, A. Ivovic 1, G. Cannella, M. Aicardi, B. Hallock 1, T. Negri. All. Sukno

CC ORTIGIA: S. Tempesti, Giribaldi, F. Condemi 1, A. Condemi, F. Klikovac, F. Ferrero, S. Di Luciano, V. Gallo 2, C. Mirarchi, S. Rossi 1, S. Vidovic 1, C. Napolitano, F. Piccionetti. All. Piccardo

Arbitri: Ricciotti e Navarra

Note Parziali: 2-0, 1-2, 2-1, 2-2.
Nel terzo tempo Negri sostituisce Del Lungo in porta per la Pro Recco.
Nel terzo tempo Gallo (O) fallisce un rigore (traversa). Nel quarto tempo Tempesti (O) para un rigore a Figlioli (R).
Uscito per limite di falli: Vidovic (O) nel quarto tempo.
Superiorità numeriche: Recco 1/9 + 2 rigori, Ortigia 3/5 + 1 rigore.