Tutto ciò che ha a che fare con la disfunzione erettile è considerato un mito sociale di cui la maggior parte delle persone non vogliono parlare. Preferirebbero trovare uno stretto confidente per rivelare il loro stato con la speranza di trovare soluzioni istantanee e mantenere il segreto. Quello che non riescono a capire e ' che ED https://farmacia-senzaricetta.it/ non ha niente a che fare con le loro decisioni personali. Infatti, questa condizione può interferire con la vostra autostima se non è correttamente affrontato in modo da evitare di esplorare la vostra abilità sessuale. Fortunatamente, questa situazione può essere invertito grazie a diverse invenzioni scientifiche, tra cui la chirurgia o farmaci. Anche se la chirurgia è rimedio a lungo termine, la maggior parte delle persone preferirebbe andare per Cialis pillole orali in quanto sono ugualmente efficaci e convenienti.

Serie A1, biancocelesti scatenati: 18-4 in casa del Quinto

Il Club vicino al dolore di Matteo Aicardi
21 Gennaio 2023
Ch. League, Sukno: “Barceloneta squadra con grande ritmo, servirà il nostro massimo per vincere”
22 Gennaio 2023
NEWS - ARTICOLI

La partita

La Pro Recco vince il derby ligure in casa del Quinto per 4-18 e conclude il girone di andata a punteggio pieno grazie a tredici successi in altrettante gare. Buone indicazioni per i campioni d’Europa attesi martedì dalla super sfida di Champions League in casa del Barceloneta. Poker per il centroboa Hallock, tre reti per Zalanki, Cannella, Presciutti ed Echenique.

Senza Aicardi, assente a causa della morte del papà, Sukno lascia a riposo anche Iocchi Gratta. Il Quinto va in vantaggio alla prima azione offensiva con Molina, ma la rete dei padroni di casa scatena i biancocelesti e in particolare Zalanki: il mancino serve l’assist per il tocco sotto misura di Hallock che vale il pareggio, poi infila tre volte l’ex Massaro, due su rigore, portando la Pro Recco sull’1-4. Di Echenique, in superiorità, il +4 che chiude il primo tempo.

L’ondata dei campioni d’Italia prosegue nel secondo quarto: in transizione e con l’uomo in più i ragazzi di Sukno si divertono e segnano sei gol di fila in cui spicca la tripletta di Hallock, immarcabile, mentre Del Lungo si supera su Molina mandando le squadre al cambio campo sull’ 1-11.

Solidità difensiva che prosegue anche nel terzo tempo: la porta dei biancocelesti rimane inviolata, quella di Valle, che sostituisce Massaro, viene gonfiata in altre tre occasioni da Cannella, Velotto in superiorità, ed Echenique che sfrutta un disimpegno errato e non sbaglia a tu per tu con il 13 avversario (1-14).

Negri rimpiazza Del Lungo tra i pali nell’ultimo tempo che vede il Quinto ritrovare la via del gol dopo oltre 24 minuti di gioco con Nora.

IREN GENOVA QUINTO-PRO RECCO 4-18

IREN GENOVA QUINTO: F. Massaro, N. Gambacciani, A. Di Somma 1, Villa, G. Molina Rios 1, R. Ravina, A. Fracas, A. Nora 1, A. Massa, P. Mijuskovic 1, M. Gitto, J. Gambacciani, Valle. All. Bittarello

PRO RECCO: M. Del Lungo, F. Di Fulvio, G. Zalanki 3 (2 rig.), P. Figlioli, A. Younger, A. Fondelli 1, N. Presciutti 3, G. Echenique 3, G. Cannella 3 (1 rig.), A. Velotto 1, L. Loncar, B. Hallock 4, T. Negri. All. Sukno

Arbitri: Nicolosi e Rovida

Parziali: 1-5, 0-6, 0-3, 3-4.
Usciti per limite di falli Ravina (Q) nel terzo tempo, N. Gambacciani (Q) e Gitto (Q) nel quarto tempo.
Superiorità numeriche: Quinto 3/12 e Pro Recco 11/14 + 3 rigori.