Tutto ciò che ha a che fare con la disfunzione erettile è considerato un mito sociale di cui la maggior parte delle persone non vogliono parlare. Preferirebbero trovare uno stretto confidente per rivelare il loro stato con la speranza di trovare soluzioni istantanee e mantenere il segreto. Quello che non riescono a capire e ' che ED https://farmacia-senzaricetta.it/ non ha niente a che fare con le loro decisioni personali. Infatti, questa condizione può interferire con la vostra autostima se non è correttamente affrontato in modo da evitare di esplorare la vostra abilità sessuale. Fortunatamente, questa situazione può essere invertito grazie a diverse invenzioni scientifiche, tra cui la chirurgia o farmaci. Anche se la chirurgia è rimedio a lungo termine, la maggior parte delle persone preferirebbe andare per Cialis pillole orali in quanto sono ugualmente efficaci e convenienti.

Coppa Italia, la Pro Recco fa sua la battaglia con il Savona: domani sarà finale!

Coppa Italia, partenza lanciata dei biancocelesti: 21-3 al Trieste
11 Marzo 2022
La Coppa Italia rimane a casa: Brescia battuto 7-8!
13 Marzo 2022
NEWS - ARTICOLI

la partita

La Pro Recco fa suo il derby con il Savona e si prende la finale di Coppa Italia: alle Piscine di Albaro finisce 11-7 una partita difficile e nervosa che i campioni d’Europa si prendono nell’ultimo quarto con la doppietta di Ivovic che toglie ogni speranza agli avversari. Domani alle 16:15 sarà finale contro il Brescia.

Primo tempo complicato per gli uomini di Sukno che vanno subito sotto con il rigore di Fondelli e dopo il pareggio, sempre su penalty di Ivovic, subiscono l’1-2 di Bruni in superiorità. Il risultato non cambia fino alla sirena perché il gol del pareggio di Zalanki viene annullato dagli arbitri.

Secondo tempo che comincia con il pareggio della Pro Recco alla prima azione: Echenique da posizione 2 buca sul primo palo Massaro (2-2). I legni e le parate del portiere savonese fermano i biancocelesti e a metà quarto il Savona, ancora con Fondelli da posizione centrale, trova il terzo vantaggio. I ragazzi di Sukno sprecano tanto e si aggrappano al braccio armato di Cannella: il numero 6 romano capitalizza due superiorità e a 30 secondi dalla sirena ribalta il match (4-3), parziale che porta le squadre al cambio campo.

Angelini perde Iocchi Gratta, espulso sul finire del secondo tempo per gioco violento, la Pro Recco impiega un’azione del terzo tempo per segnare il +2: Aicardi, spalle alla porta, disegna un pallonetto perfetto che punisce Massaro in uscita. Campopiano con Figlioli nel pozzetto rimette il Savona a meno uno, poi i biancocelesti piazzano il break con i bolidi di Zalanki e Presciutti (7-4). Del Lungo mura Vuskovic e a 110 secondi dalla fine del tempo Cannella mette a segno l’8-4 da posizione 4. L’ultima rete del quarto, però, è del Savona: alzo e tiro vincente di Fondelli per l’8-5.

È il gol che riapre la partita perché Rizzo su rigore e la girata di Bruni riportano il Savona in scia (8-7) quando mancano quattro minuti e mezzo al termine. Momento difficile e paura che Ivovic spazza via caricandosi la squadra sulle spalle in un minuto: prima un missile che bacia il palo e si infila dentro, poi un comodo tocco sotto porta a conclusione di una controfuga lanciata da Di Fulvio (10-7). Il sipario sul match lo fa calare Aicardi con Massaro nel pozzetto per l’11-7 che a un minuto dalla fine non cambia più.

“È stata una partita difficile, lo sapevamo, forse non ci aspettavamo potesse rimanere in bilico così fino alla fine – ammette Ivovic -. Pensavamo di averla chiusa sul +4, bravi loro a riaprirla. Mi auguro che questa partita non ci abbia tolto troppe energie per la finale di domani, ci attende una sfida difficile e dovremo fare meglio di oggi se vogliamo portare la nona coppa Italia consecutiva alla nostra società”.

PRO RECCO-RN SAVONA 11-7

PRO RECCO: Del Lungo, Di Fulvio, Zalanki 1, Figlioli, Younger, Cannella 3, Presciutti 1, Echenique 1, Ivovic 3, Velotto, Aicardi 2, Hallock, Negri. All. Sukno

RN SAVONA: Massaro, Rocchi, Patchaliev, Vuskovic, Molina Rios, Rizzo 1, Caldieri, Bruni 2, Campopiano 1, Fondelli 3, Iocchi Gratta, Giovanetti, Turazzini. All. Angelini
Arbitri: Calabrò e Frauenfelder

Parziali: 1-2, 3-1, 4-2, 3-2.
Ammonito Angelini (all. Savona) per proteste nel secondo tempo.
Espulso Iocchi Gratta (S) per proteste a 7.57 del secondo tempo. Fondelli (S) uscito per limite di falli a 6.35 nel quarto tempo.
Superiorità numeriche: Pro Recco 3/11 +1 rigore, RN Savona 2/8 + 2 rigori.