Tutto ciò che ha a che fare con la disfunzione erettile è considerato un mito sociale di cui la maggior parte delle persone non vogliono parlare. Preferirebbero trovare uno stretto confidente per rivelare il loro stato con la speranza di trovare soluzioni istantanee e mantenere il segreto. Quello che non riescono a capire e ' che ED https://farmacia-senzaricetta.it/ non ha niente a che fare con le loro decisioni personali. Infatti, questa condizione può interferire con la vostra autostima se non è correttamente affrontato in modo da evitare di esplorare la vostra abilità sessuale. Fortunatamente, questa situazione può essere invertito grazie a diverse invenzioni scientifiche, tra cui la chirurgia o farmaci. Anche se la chirurgia è rimedio a lungo termine, la maggior parte delle persone preferirebbe andare per Cialis pillole orali in quanto sono ugualmente efficaci e convenienti.

Champions League, Stella Rossa al tappeto e primo posto solitario

Ch. League, Presciutti alza la guardia: “Con la Stella Rossa ci attende una partita intensa”
18 Novembre 2021
Ch. League, Sukno nel post partita: “Abbiamo lavorato tanto, era normale faticare”
20 Novembre 2021
NEWS - ARTICOLI

La partita

Tre punti e vetta solitaria del gruppo B: è dolce la notte di Champions League della Pro Recco che alle Piscine di Albaro batte la Stella Rossa per 13-7.

Biancocelesti avanti tre volte nel primo quarto ma sempre raggiunti dai serbi, letali in superiorità: Tankosic risponde alla palombella di Aicardi dopo venti secondi di partita, Subotic annulla due volte le reti di Di Fulvio e Cannella. L’equilibrio lo rompe ancora il pescarese da posizione 4 a 18 secondi dalla sirena: il suo tiro tocca la traversa ed entra in porta per il 4-3 che chiude il quarto.

Figlioli inaugura i successivi otto minuti con uno dei suoi bolidi, ma la beduina di Pjesivac riporta la Stella Rossa sul meno 1. Di Fulvio incrocia e toglie la ragnatela (6-4). Subotic accorcia su rigore, poi la Pro Recco prova a scappare: Echenique da posizione 2 brucia Misovic sul palo corto, l’avanzata di Cannella vale l’8-5. A 13 secondi dal cambio campo Younger capitalizza la sosta nel pozzetto di Subotic (9-5).

In avvio di terzo tempo la Stella Rossa fa ancora male in superiorità con Vukicevic servito al centro dal passaggio no look di Markovic. Echenique premia l’incursione di Di Fulvio che non sbaglia e fa poker (10-6). Younger impallina Misovic sopra la testa per l’11-6 con cui le squadre nuotano verso gli ultimi otto minuti.

A metà del quarto tempo il diagonale di Bertoli da posizione 4 doppia i serbi (12-6). Del Lungo fa buona guardia, mentre dall’altra parte Zalanki spacca la porta. L’ultima rete del match è la quarta personale di Subotic per il 13-7 che chiude la contesa.

“Non abbiamo fatto una grande prestazione – ammette mister Sukno a fine partita – ma ci siamo allenati forte negli ultimi giorni ed era fisiologico faticare più del previsto. Stiamo preparando questo mese intenso che ci aspetta e puntiamo a crescere nelle prossime partite: in campionato con il Brescia, in Champions con lo Spandau e in Supercoppa Europea”.

Pro Recco

Del Lungo, Di Fulvio 4, Zalanki 1, Figlioli 1, Younger 2, Bertoli 1, Presciutti, Echenique 1, Ivovic, Cannella 2, Aicardi 1, Loncar, Negri. All. Sukno.


Stella Rossa

Misovic, Tankosic 1, Djurdjic, Markovic, Subotic 4 (1 rig.), Milojevic, Pjesivac 1, Basara, Raden, Vukicevic 1, Smiljevic, Ivanovic. All. Filipovic.

Arbitri: Boudramis (Grecia), Kavcic (Slovenia).
Parziali: 4-3, 5-2, 2-1, 2-1.

Superiorità: Pro Recco 2-9, Stella Rossa 4/7 + 1 rigore.
Uscito per limite di falli Bertoli (PR) nel quarto tempo.