Tutto ciò che ha a che fare con la disfunzione erettile è considerato un mito sociale di cui la maggior parte delle persone non vogliono parlare. Preferirebbero trovare uno stretto confidente per rivelare il loro stato con la speranza di trovare soluzioni istantanee e mantenere il segreto. Quello che non riescono a capire e ' che ED https://farmacia-senzaricetta.it/ non ha niente a che fare con le loro decisioni personali. Infatti, questa condizione può interferire con la vostra autostima se non è correttamente affrontato in modo da evitare di esplorare la vostra abilità sessuale. Fortunatamente, questa situazione può essere invertito grazie a diverse invenzioni scientifiche, tra cui la chirurgia o farmaci. Anche se la chirurgia è rimedio a lungo termine, la maggior parte delle persone preferirebbe andare per Cialis pillole orali in quanto sono ugualmente efficaci e convenienti.

Ch. League, Zalanki: “Hannover sfida importante, felici di ritrovare Milano”

Serie A1, sabato 12 febbraio il recupero con Brescia
4 Febbraio 2022
Ch. League, ecco le nuove date della stagione
8 Febbraio 2022
NEWS - ARTICOLI

L'intervista

Due settimane dopo la partita-esibizione contro le All Stars allenate da Sandro Campagna, la Pro Recco ritorna a Milano, all’Aquamore Bocconi Sport Center. Questa volta, Covid permettendo, per un match ufficiale, il primo nel nuovissimo impianto del capoluogo lombardo. Polverizzati in meno di 24 ore i biglietti a disposizione: martedì, alle ore 21 con diretta su Sky Sport Action, i biancocelesti affronteranno i tedeschi dell’Hannover nella nona giornata di Champions League.

“Per noi sarà una gara molto importante – afferma Gergo Zalanki - perché in questo momento non abbiamo la possibilità di giocare molte gare impegnative. A causa della situazione legata al Covid, infatti, il campionato italiano ha posticipato l’inizio del girone di ritorno: l’impegno europeo ci darà la possibilità di scendere in vasca per una gara di livello. In queste due settimane ci siamo allenati duramente – prosegue il mancino - abbiamo voglia di rifarci dopo la sconfitta con lo Jug e la successiva delusione per la mancata rivincita. La partita disputata a Milano due settimane fa ci ha comunque lasciato sensazioni buone, ci siamo divertiti in un’atmosfera fantastica che mi auguro di rivedere anche contro l’Hannover”.

Il numero 3 ungherese, arrivato a Recco in estate, si è subito ambientato, diventando un fattore nelle partite di Champions: è lui, infatti, a guidare la classifica dei marcatori del gruppo B che i campioni d’Europa comandano a pari punti con il Marsiglia.
“Giocare nella Pro Recco significa molto per me, è un grande onore, era il mio sogno da bambino e l’ho realizzato. È sempre una bella sensazione indossare questa calottina e i colori biancocelesti, ogni volta scendo in acqua per dimostrare che ci posso stare in mezzo a tanti campioni. Ecco, quello che mi ha impressionato è che qui tutti cercano di migliorarsi in ogni momento, l’allenamento è come se fosse una 'guerra'. La competizione interna è molto elevata e penso che questa sia stata la chiave dei tanti successi della Pro Recco in campionato e Champions League”.

La partita sarà arbitrata da Zwart (Olanda) e Varkony (Ungheria); delegato il portoghese Ramos.