Tutto ciò che ha a che fare con la disfunzione erettile è considerato un mito sociale di cui la maggior parte delle persone non vogliono parlare. Preferirebbero trovare uno stretto confidente per rivelare il loro stato con la speranza di trovare soluzioni istantanee e mantenere il segreto. Quello che non riescono a capire e ' che ED https://farmacia-senzaricetta.it/ non ha niente a che fare con le loro decisioni personali. Infatti, questa condizione può interferire con la vostra autostima se non è correttamente affrontato in modo da evitare di esplorare la vostra abilità sessuale. Fortunatamente, questa situazione può essere invertito grazie a diverse invenzioni scientifiche, tra cui la chirurgia o farmaci. Anche se la chirurgia è rimedio a lungo termine, la maggior parte delle persone preferirebbe andare per Cialis pillole orali in quanto sono ugualmente efficaci e convenienti.

Campionato U18, scudetto ai rigori per la Pro Recco

Ch. League, Di Fulvio nel post gara: “Stiamo crescendo, ora due settimane impegnative”
4 Marzo 2021
ProRecco campionato under 16
Campionato U16, la Pro Recco vince 10-8 contro la Roma Vis Nova
2 Agosto 2021
Under 18 Pro Recco
NEWS - ARTICOLI

La partita

Dopo il titolo U20 conquistato dall’Ortigia, è la Pro Recco a festeggiare lo scudetto U18. S’è conclusa ieri sera nello Stadio del Nuoto di Monterotondo la Final Four che ha visto la formazione ligure affrontare in finale la Roma Nuoto: partita tiratissima, trascinati da Pietro Faraglia (poi premiato come Mvp e capocannoniere del torneo) i giallorossi conducono anche di quattro lunghezze e a 45’’ dalla sirena sono avanti 10-8, prima di subire una clamorosa rimonta, culminata con il 10-10 di Nuzzo praticamente sulla sirena. Ai rigori i biancocelesti si dimostrano più freddi: la Roma Nuoto ne sbaglia tre, la Pro Recco solo uno e si laurea campione d’Italia.

È un successo nato dalla ricostruzione del settore giovanile avviata negli scorsi anni con la Pro Recco Youth Academy, progetto con cui la società biancoceleste ha affiancato a giocatori nati in casa altri talenti cresciuti in diverse società liguri – ad esempio Nuzzo s’è formato nel Savona, Marini nel Bogliasco -, affidandoli poi alle cure del coach Milos Ciric, Giacomo Pastorino e Jonathan Del Galdo, passato da qualche settimane alla guida del Quinto.

“Complimenti a tutti: giocatori, staff tecnico e dirigenti – esulta Maurizio Felugo, presidente della Pro Recco presente in tribuna a Monterotondo -. Ho tifato e mi sono emozionato come per i grandi trofei della prima squadra. Questa vittoria per noi ha un significato enorme: è il segnale che stiamo iniziando a raccogliere tutto il lavoro fatto negli anni scorsi per far tornare la Pro Recco protagonista anche a livello giovanile. Per noi questo settore ha anche un valore enorme, operando in un Comune e un territorio che con la pallanuoto ha sempre avuto un legame molto stretto. Avere finalmente a disposizione la piscina di Punta Sant’Anna ci ha permesso di fare un grandissimo salto di qualità”. Pro Recco e Roma Nuoto si ritroveranno il 31 luglio proprio alla piscina Antonio Ferro per la Final Four del campionato U16 a cui si sono qualificate anche Roma Vis Nova e San Mauro, club di Casalnuovo in provincia di Napoli.

A Monterotondo è stato ottimo il livello espresso anche dalle altre due partecipanti alla Final Four. In semifinale, la Pro Recco aveva sconfitto di misura (8-7) il Posillipo allenato da Gennaro Mattiello, mentre la Roma Nuoto aveva superato per 12-10 l’Ortigia di coach Martino Abela. Nella finale per il 3° posto i napoletani hanno avuto la meglio, imponendosi per 9-7 anche grazie alle parate di Roberto Spinelli, portiere anche della prima squadra rossoverde, premiato come migliore nel suo ruolo nella Final Four. Per il Posillipo il bronzo vale come parziale rivincita dopo la sconfitta nella finale U20 di Siracusa ad opera proprio dell’Ortigia, avvenuta una settimana fa.

I nomi dei campioni d’Italia U18 della Pro Recco: Luca Perrone, Filippo Pelliccia, Emanuele Trovò, Pietro Mangiante, Giglio Rossi, Tommaso Grasso, Andrea Nuzzo, Nicola Taramasco, Emanuele Marini, Timothy Biallo, Francesco Camolada, Enrico Sciallero e Tommaso Capurro.


Campionato maschile U18 – Final Four di Monterotondo


Finale

ROMA NUOTO-PRO RECCO 12-13 d.t.r. (2-0, 2-4, 5-2, 1-4; 2-3 ai rigori)

Roma Nuoto: De Gregorio, Benedetti, Di Santo 1, Voncina 3, P. Faraglia 3, Martinelli 1, Graglia, Di Mario, Boezi 2, Giacomone, N. Gatto, Giuliano, Peluso. All. M. Gatto

Pro Recco: L. Perrone, Pelliccia, Trovò, P. Mangiante, Rossi, Grasso, Nuzzo 1, Taramasco 3, E. Marini 2, Biallo 3, Camolada, Sciallero 1, Capurro. All. M. Ciric

Arbitri: Romolini e Carmignani

Note: usciti per limite di falli Rossi (Re) nel III tempo, Graglia (Ro) e Mangiante (Re) nel IV tempo


Finale 3° posto

ORTIGIA-POSILLIPO 7-9 (1-1, 1-3, 3-4, 2-1)

Ortigia: Piccionetti, Cassia 1, Capodieci, Polifemo 2, Izzi, Fiorella, Capuano, Muccio, F. Condemi 2, Giribaldi 1, Scollo 1, D’Asaro, Consiglio. All. Abela

Posillipo: Spinelli, De Buono, Errico 1, Coda 1, T. Silipo 4, Trivellini, Serino, Somma 1, De Florio 2, Gargiulo, Izzo, Percuoco, Lindstrom. All. Mattiello

Arbitri: L. Bianco e Ialeggio

Note: usciti per limite di falli Serino (P) nel secondo tempo e Gargiulo (P) nel quarto tempo.

***

Semifinali

PRO RECCO-POSILLIPO 8-7 (2-1, 2-1, 3-2, 1-3)

ROMA NUOTO-ORTIGIA 12-10 (1-4, 4-1, 3-1, 4-4)