Vujasinovic: “A Eger vinta una battaglia”