Tutto ciò che ha a che fare con la disfunzione erettile è considerato un mito sociale di cui la maggior parte delle persone non vogliono parlare. Preferirebbero trovare uno stretto confidente per rivelare il loro stato con la speranza di trovare soluzioni istantanee e mantenere il segreto. Quello che non riescono a capire e ' che ED https://farmacia-senzaricetta.it/ non ha niente a che fare con le loro decisioni personali. Infatti, questa condizione può interferire con la vostra autostima se non è correttamente affrontato in modo da evitare di esplorare la vostra abilità sessuale. Fortunatamente, questa situazione può essere invertito grazie a diverse invenzioni scientifiche, tra cui la chirurgia o farmaci. Anche se la chirurgia è rimedio a lungo termine, la maggior parte delle persone preferirebbe andare per Cialis pillole orali in quanto sono ugualmente efficaci e convenienti.

Velotto è un nuovo giocatore biancoceleste!

Filip e Dusan: complimenti campioni!
29 luglio 2018
Tintarella da campioni con i costumi “Tropical”
8 agosto 2018
NEWS - ARTICOLI

Il Comunicato

La Pro Recco Waterpolo 1913 è lieta di annunciare l'ingaggio di Alessandro Velotto.
Nato a Napoli il 12 febbraio del 1995, il talentuoso difensore cresciuto nel quartiere di Ponticelli arriva dal Circolo Canottieri Napoli: con la squadra giallorossa ha vinto diversi scudetti a livello giovanile e si è imposto all'attenzione del grande pubblico. A dispetto della giovane età è da anni un punto fisso del Settebello: in Nazionale ha già superato il traguardo delle 100 presenze conquistando due bronzi, agli Europei di Budapest nel 2014 e alle Olimpiadi di Rio nel 2016, e un argento alla World League di Ruza nel 2017.
"Sono molto contento di arrivare alla Pro Recco, se ne parlava da tempo e penso che questo sia il momento giusto per compiere un passo così importante. Il desiderio di affermarmi qui è enorme, non potrebbe essere altrimenti nella squadra più forte al mondo, con giocatori straordinari e Ratko Rudic in panchina: essere allenato dal più grande coach del nostro sport è stato un fattore decisivo nella mia scelta, darò tutto me stesso per convincerlo a farmi giocare il più possibile".
Idee chiare e una voglia matta di indossare la calottina dei campioni d'Italia: "L'obiettivo, ovviamente, è vincere tutte le partite; mi impegnerò al massimo per contribuire a raggiungere i traguardi del Club. In Nazionale i miei futuri compagni in biancoceleste mi hanno parlato della Pro Recco come una società che è avanti sotto tutti i punti di vista, a partire dall'organizzazione: non vedo l'ora di cominciare".