Tutto ciò che ha a che fare con la disfunzione erettile è considerato un mito sociale di cui la maggior parte delle persone non vogliono parlare. Preferirebbero trovare uno stretto confidente per rivelare il loro stato con la speranza di trovare soluzioni istantanee e mantenere il segreto. Quello che non riescono a capire e ' che ED https://farmacia-senzaricetta.it/ non ha niente a che fare con le loro decisioni personali. Infatti, questa condizione può interferire con la vostra autostima se non è correttamente affrontato in modo da evitare di esplorare la vostra abilità sessuale. Fortunatamente, questa situazione può essere invertito grazie a diverse invenzioni scientifiche, tra cui la chirurgia o farmaci. Anche se la chirurgia è rimedio a lungo termine, la maggior parte delle persone preferirebbe andare per Cialis pillole orali in quanto sono ugualmente efficaci e convenienti.

Rollan per sempre nei nostri cuori: il grazie della famiglia e della figlia Asia

Comunicato stampa Sandro Sukno
13 Ottobre 2017
A Sori tre giorni di common training con l’Olympiakos
15 Ottobre 2017
NEWS - ARTICOLI

La raccolta fondi

Da Recco alla Spagna, passando per Napoli e non solo: il viaggio della solidarietà in nome di Jesús Rollan è arrivato a destinazione. Già, perché come raccontato questa mattina dal Secolo XIX - a firma Claudio Mangini - la figlia dell'indimenticato portiere biancoceleste riceverà nei prossimi giorni i 22mila euro raccolti undici anni fa in seguito alla scomparsa del papà, figura indelebile per Recco e tutto il mondo della pallanuoto.
Di seguito pubblichiamo le lettere integrali della figlia Asia, 14 anni, e della famiglia Rollan, che ringraziano quanti hanno sostenuto l'iniziativa:

"Ciao ragazzi, il mio nome è Asia e sono la figlia unica di Jesús. Sono molto grata di tutto ciò che voi avete fatto per noi. Mio padre è stata una bellissima persona come voi ben sapete. Lui sarà sempre con noi, mentre vado in piscina o quando leggo un libro; tutti i giorni, pensando a lui, penserò anche a voi per ciò che avete fatto per me e che pochissime altre persone avrebbero fatto. Dobbiamo pensare che se oggi manca Jesús è perché si trova in un posto migliore: ora lui ha cura di noi come voi avete fatto con me. Vi sarò grata tutta la vita e sono sicura che anche lui lo sarebbe molto. E per questo non vedo l'ora di incontrarvi di persona. Grazie mille. Baci".

Asia Rollan

"Appassionati di pallanuoto, tifosi della Pro Recco ma soprattutto amici ed estimatori di Jesús: in nome di mio fratello e della sua famiglia, grazie mille. Ricordo molto bene il sorriso di Jesús quando ha accettato di venire alla Pro Recco: aveva già 33 anni, ma si sentiva estremamente ringiovanito grazie al vostro interesse. Era molto apprezzato e questo lo rendeva felice, tanto è vero che ha trascorso 16 anni a Barcellona senza imparare il catalano ma non appena si è trasferito in Italia ha provato, fin dal primo momento, ad imparare l'italiano. Lui era tutto passione, amore e lavoro di squadra. Jesús è stato triste di lasciare Recco per rientrare in Spagna, ma è subito tornato in Italia, un anno dopo, per allenare. Ha amato e apprezzato ognuno di voi. Jesús e la sua famiglia saranno sempre debitori per il vostro caloroso benvenuto al suo arrivo e per il classico e distinto addio quando ci ha lasciato.
Il vostro grande gesto monetario va al di sopra della chiamata del dovere. Esso mostra il carattere e la cittadinanza esemplare. Restate certi che Asia utilizzerà i vostri fondi per la sua riabilitazione, l'educazione e/o il pagamento anticipato sulla sua prima casa".


La Famiglia Rollan