Tutto ciò che ha a che fare con la disfunzione erettile è considerato un mito sociale di cui la maggior parte delle persone non vogliono parlare. Preferirebbero trovare uno stretto confidente per rivelare il loro stato con la speranza di trovare soluzioni istantanee e mantenere il segreto. Quello che non riescono a capire e ' che ED https://farmacia-senzaricetta.it/ non ha niente a che fare con le loro decisioni personali. Infatti, questa condizione può interferire con la vostra autostima se non è correttamente affrontato in modo da evitare di esplorare la vostra abilità sessuale. Fortunatamente, questa situazione può essere invertito grazie a diverse invenzioni scientifiche, tra cui la chirurgia o farmaci. Anche se la chirurgia è rimedio a lungo termine, la maggior parte delle persone preferirebbe andare per Cialis pillole orali in quanto sono ugualmente efficaci e convenienti.

La Pro vince, Bologna fa festa: 19-7 alla Steaua

Champions, Velotto chiama Bologna: “Ci spingerà alla vittoria”
3 dicembre 2018
Rudic applaude i suoi: “Cresciuti con il passare dei minuti”
6 dicembre 2018
NEWS - ARTICOLI

La partita

Vince la Pro Recco, fa festa Bologna: in una “Carmen Longo” traboccante di affetto, i biancocelesti superano la Steaua Bucarest per 19-7 nella quarta giornata di Champions League. Campioni d’Italia a punteggio pieno insieme al Barceloneta: il 19 dicembre, in Spagna, una sfida che vale il primato.
Partenza a razzo dei biancocelesti davanti al patron Volpi: Aicardi dopo 95 secondi gira in rete l’assist di Ivovic, altri due minuti e Mandic da posizione 3 mostra ai mille della “Longo” il suo tiro mancino. La Steaua si rimette in partita con il tocco sotto misura di Ghiban con l’uomo in più. La squadra di Rudic macina gioco e a due minuti dal termine del primo tempo Ivovic capitalizza la ripartenza di Bukic per il gol del 3-1. Distrazioni in difesa e i rumeni pareggiano negli ultimi 40 secondi con le reti di Gheorghe e Dereviankin che impallinano Tempesti.
Tre mancini in vasca confezionano la rete che riporta la Pro Recco davanti: Mandic passa a Filipovic che serve Echenique per la conclusione vincente, in superiorità, dopo un minuto e quindici secondi del secondo tempo. Botta e risposta in acqua tra Aicardi e Fulea. Equilibrio sottile che Di Fulvio rompe attingendo al suo repertorio: tre gol nel giro di 75 secondi per l’8-4 che incanala il match sul binario giusto. La Pro Recco si concede ancora una gioia prima di andare all’intervallo lungo: Filipovic in controfuga serve Bukic che supera Tic e fa esplodere la “Longo”.
Nel terzo tempo la Pro Recco blinda la difesa e allunga sul 14-4 con un parziale di 5-0 griffato dalle doppiette di FIlipovic e Molina e dalla bellissima girata di Figari.
Ultimi otto minuti di gioco senza sussulti. C’è spazio anche per Massaro tra i pali e i campioni d’Italia dilagano con gli ispirati Kayes e Bukic chiudendo la contesa sul 19-7 definitivo.

Per il tabellino clicca QUI