Tutto ciò che ha a che fare con la disfunzione erettile è considerato un mito sociale di cui la maggior parte delle persone non vogliono parlare. Preferirebbero trovare uno stretto confidente per rivelare il loro stato con la speranza di trovare soluzioni istantanee e mantenere il segreto. Quello che non riescono a capire e ' che ED https://farmacia-senzaricetta.it/ non ha niente a che fare con le loro decisioni personali. Infatti, questa condizione può interferire con la vostra autostima se non è correttamente affrontato in modo da evitare di esplorare la vostra abilità sessuale. Fortunatamente, questa situazione può essere invertito grazie a diverse invenzioni scientifiche, tra cui la chirurgia o farmaci. Anche se la chirurgia è rimedio a lungo termine, la maggior parte delle persone preferirebbe andare per Cialis pillole orali in quanto sono ugualmente efficaci e convenienti.

La Pro Recco cala il carico con il centroboa Kayes

Ecco Bukic, un predestinato per i biancocelesti
3 Luglio 2018
Sullo store è tempo di affari…afferra l’occasione!
5 Luglio 2018
NEWS - ARTICOLI

La Pro Recco ha un nuovo centroboa: è Joseph "Joe" Kayes, gigante neozelandese di origini samoane, nazionale australiano dal 2015. Il nuovo acquisto operato dal presidente Maurizio Felugo è potenza allo stato puro: due metri di altezza per 125 chili, un colosso che metterà a dura prova la resistenza di parecchi marcatori.
Non si tratta della sua prima esperienza in Europa: Kayes ha infatti giocato in Ungheria militando per quattro campionati nello Szeged - con due coppe nazionali in bacheca - e per un anno nell'Osc. Nell'ultima stagione ha indossato la calottina dell'Acu Cronulla Sharks, club australiano. Con la nazionale giallo-verde ha disputato l'Olimpiade di Rio e i mondiali di Budapest.
"Scegliere la Pro Recco è stato molto facile: conosco il presidente Felugo, abbiamo parlato diverse volte nel corso degli anni, e quando mi ha contattato per chiedermi di unirmi al team non ci ho pensato due volte - racconta Kayes -. Giocare in questa squadra è sempre stato il mio sogno, la storia e i risultati conseguiti sono la testimonianza di quanto sia professionale l'ambiente biancoceleste. Non vedo l'ora di lavorare con Rudic e tutti i miei nuovi compagni, sono davvero entusiasta, spero di poter rendere orgoglioso il club. Il mio obiettivo, naturalmente, è riportare la Champions League a Recco e prolungare la lunga scia di successi ottenuti negli anni".