Il maestro non stecca la prima: 4-13 a Bogliasco

A1, su il sipario: a Bogliasco la prima di Rudic
12 ottobre 2018
“Rudic Cam”: ecco l’esordio del coach croato
14 ottobre 2018
NEWS - ARTICOLI

La gara

Il "maestro" non stecca la prima: a Bogliasco la Pro Recco di mister Rudic vince 4-13 all'esordio in campionato.
Polo blu con stemma sul cuore, il tecnico croato deve rinunciare a Bodegas non al meglio. La sua squadra impiega due minuti e quindici secondi per passare in vantaggio: ci pensa capitan Ivovic, con l'uomo in più, a siglare la prima rete ufficiale della stagione biancoceleste. Di Fulvio raddoppia e Bijac fa buona guardia chiudendo imbattuto il primo parziale.
Si riparte e Ivovic spinge in rete una difettosa respinta della difesa avversaria, poi veste i panni del suggeritore per lo 0-4 di Bukic. Dall'altra parte Bijac fa capire perché è stato nominato migliore giocatore del mondo con una grande parata su Di Somma. Nulla può, invece, sul tiro ravvicinato di Guidaldi a 70 secondi dal cambio campo. Il tempo si chiude con la solita micidiale sassata di Mandic in superiorità che vale l'1-5.
Nel terzo quarto la fatica comincia a farsi sentire, le difese si allargano e diluviano gol: c'è la prima rete di Velotto e i biancocelesti scappano con le doppiette di Mandic e Di Fulvio, arricchite dalla marcatura di Echenique che sfrutta il lavoro gran lavoro al centro di Aicardi. Il numero 13 croato deve raccogliere il pallone in fondo al sacco tre volte: al suono della terza sirena i biancocelesti conducono 4-11.
Negli ultimi 8 minuti Rudic manda in porta Tempesti che tiene inviolata la porta; Mandic e Di Fulvio, quattro gol a testa, arrotondano e chiudono sul 4-13 la prima stagionale.
"C'era un po' di emozione - ammette il mister a fine partita - ma è sempre così all'inizio di ogni competizione. Abbiamo fatto una buona gara in difesa, meno in attacco sbagliando troppe occasioni. Analizzeremo il match con i ragazzi, dalla partita ho tratto tante indicazioni utili per il nostro programma di lavoro".

Per il tabellino clicca QUI