Tutto ciò che ha a che fare con la disfunzione erettile è considerato un mito sociale di cui la maggior parte delle persone non vogliono parlare. Preferirebbero trovare uno stretto confidente per rivelare il loro stato con la speranza di trovare soluzioni istantanee e mantenere il segreto. Quello che non riescono a capire e ' che ED https://farmacia-senzaricetta.it/ non ha niente a che fare con le loro decisioni personali. Infatti, questa condizione può interferire con la vostra autostima se non è correttamente affrontato in modo da evitare di esplorare la vostra abilità sessuale. Fortunatamente, questa situazione può essere invertito grazie a diverse invenzioni scientifiche, tra cui la chirurgia o farmaci. Anche se la chirurgia è rimedio a lungo termine, la maggior parte delle persone preferirebbe andare per Cialis pillole orali in quanto sono ugualmente efficaci e convenienti.

Il maestro non stecca la prima: 4-13 a Bogliasco

A1, su il sipario: a Bogliasco la prima di Rudic
12 ottobre 2018
“Rudic Cam”: ecco l’esordio del coach croato
14 ottobre 2018
NEWS - ARTICOLI

La gara

Il "maestro" non stecca la prima: a Bogliasco la Pro Recco di mister Rudic vince 4-13 all'esordio in campionato.
Polo blu con stemma sul cuore, il tecnico croato deve rinunciare a Bodegas non al meglio. La sua squadra impiega due minuti e quindici secondi per passare in vantaggio: ci pensa capitan Ivovic, con l'uomo in più, a siglare la prima rete ufficiale della stagione biancoceleste. Di Fulvio raddoppia e Bijac fa buona guardia chiudendo imbattuto il primo parziale.
Si riparte e Ivovic spinge in rete una difettosa respinta della difesa avversaria, poi veste i panni del suggeritore per lo 0-4 di Bukic. Dall'altra parte Bijac fa capire perché è stato nominato migliore giocatore del mondo con una grande parata su Di Somma. Nulla può, invece, sul tiro ravvicinato di Guidaldi a 70 secondi dal cambio campo. Il tempo si chiude con la solita micidiale sassata di Mandic in superiorità che vale l'1-5.
Nel terzo quarto la fatica comincia a farsi sentire, le difese si allargano e diluviano gol: c'è la prima rete di Velotto e i biancocelesti scappano con le doppiette di Mandic e Di Fulvio, arricchite dalla marcatura di Echenique che sfrutta il lavoro gran lavoro al centro di Aicardi. Il numero 13 croato deve raccogliere il pallone in fondo al sacco tre volte: al suono della terza sirena i biancocelesti conducono 4-11.
Negli ultimi 8 minuti Rudic manda in porta Tempesti che tiene inviolata la porta; Mandic e Di Fulvio, quattro gol a testa, arrotondano e chiudono sul 4-13 la prima stagionale.
"C'era un po' di emozione - ammette il mister a fine partita - ma è sempre così all'inizio di ogni competizione. Abbiamo fatto una buona gara in difesa, meno in attacco sbagliando troppe occasioni. Analizzeremo il match con i ragazzi, dalla partita ho tratto tante indicazioni utili per il nostro programma di lavoro".

Per il tabellino clicca QUI