Tutto ciò che ha a che fare con la disfunzione erettile è considerato un mito sociale di cui la maggior parte delle persone non vogliono parlare. Preferirebbero trovare uno stretto confidente per rivelare il loro stato con la speranza di trovare soluzioni istantanee e mantenere il segreto. Quello che non riescono a capire e ' che ED https://farmacia-senzaricetta.it/ non ha niente a che fare con le loro decisioni personali. Infatti, questa condizione può interferire con la vostra autostima se non è correttamente affrontato in modo da evitare di esplorare la vostra abilità sessuale. Fortunatamente, questa situazione può essere invertito grazie a diverse invenzioni scientifiche, tra cui la chirurgia o farmaci. Anche se la chirurgia è rimedio a lungo termine, la maggior parte delle persone preferirebbe andare per Cialis pillole orali in quanto sono ugualmente efficaci e convenienti.

Il Club biancoceleste saluta il ds Arnaldo Deserti

Aaron Younger è nostro: “Che gioia arrivare nel club migliore del mondo”
8 Giugno 2020
Champions, ecco le date della nuova stagione: si parte il 10-11 novembre, finale ad Hannover
17 Giugno 2020
NEWS - ARTICOLI

Il Comunicato

Si separano le strade della Pro Recco e di Arnaldo Deserti, per tre anni direttore sportivo del club biancoceleste.

"Insieme ad Arnaldo abbiamo vissuto grandi momenti in acqua da compagni di squadra e nazionale: è stato un piacere, sportivo e umano, lavorare con lui nella veste di dirigente - afferma il presidente Maurizio Felugo -. Ci ha dato una mano preziosa nell'organizzazione della Champions itinerante che tanto successo ha riscosso in giro per l'Italia e che, se non fosse stato per il Coronavirus, sarebbe approdata anche al sud nel mese di aprile. Purtroppo la rimodulazione degli incarichi dirigenziali in atto non prevedeva più la sua figura, ma sono sicuro che saprà dimostrare le sue qualità anche distante da Recco".

"Ringrazio il patron Gabriele Volpi e Maurizio per avermi voluto al suo fianco tre anni fa, affidandomi un ruolo così importante e facendomi vivere un'esperienza che mi ha permesso di crescere dal punto di vista professionale - le parole di Deserti -. Lasciare la Pro Recco dispiace sempre, ma sono comunque pronto a ripartire e ad affrontare una nuova avventura lontano dalla Liguria con l'entusiasmo e la passione di sempre".