Tutto ciò che ha a che fare con la disfunzione erettile è considerato un mito sociale di cui la maggior parte delle persone non vogliono parlare. Preferirebbero trovare uno stretto confidente per rivelare il loro stato con la speranza di trovare soluzioni istantanee e mantenere il segreto. Quello che non riescono a capire e ' che ED https://farmacia-senzaricetta.it/ non ha niente a che fare con le loro decisioni personali. Infatti, questa condizione può interferire con la vostra autostima se non è correttamente affrontato in modo da evitare di esplorare la vostra abilità sessuale. Fortunatamente, questa situazione può essere invertito grazie a diverse invenzioni scientifiche, tra cui la chirurgia o farmaci. Anche se la chirurgia è rimedio a lungo termine, la maggior parte delle persone preferirebbe andare per Cialis pillole orali in quanto sono ugualmente efficaci e convenienti.

Felugo e Pizzo: “Ratko lascia impronte indelebili nella storia del Club”

Rudic saluta la Pro Recco: “Orgoglioso di chiudere qui la mia carriera”
6 Maggio 2020
A1, stagione annullata: niente Scudetto e retrocessioni bloccate
6 Maggio 2020
NEWS - ARTICOLI

Il saluto

Un saluto carico di affetto e commozione prima di ritornare a Zagabria. Ratko Rudic ieri è rientrato a casa. Due anni a Recco, la consueta carica in ogni allenamento, in ogni partita, in ogni trasferta. Personalità travolgente, generosità fuori dal comune. E la Pro Recco ci tiene a ringraziarlo:
“Siamo onorati che Rudic sia stato protagonista della nostra storia, è stato un privilegio sportivo e umano confrontarsi quotidianamente con una persona del suo spessore - commenta il presidente Maurizio Felugo -. In questi due anni ha fatto crescere tutto il club portando mentalità vincente, competenza, professionalità e cultura del lavoro. Lo salutiamo con un pizzico di rammarico per non aver potuto concludere la stagione ma gli saremo per sempre grati: le impronte che ha lasciato lungo la nostra strada rimarranno indelebili anche nel nuovo percorso che costruiremo per mantenere la Pro Recco ai vertici della pallanuoto mondiale”.
“Ci siamo salutati qualche giorno fa, mi ha commosso e penso lo fosse anche lui - aggiunge Eraldo Pizzo, leggenda biancoceleste -. Mi ha detto che avrà Recco nel cuore, che qui è stato accolto benissimo dalla gente. Non era una frase detta tanto per dire, ma sentita, sincera. Il fatto che un uomo come lui spenda parole così lusinghiere nei confronti della nostra città e del nostro club è motivo d’orgoglio. Ho un solo rammarico: la degna conclusione della sua carriera sarebbe stata la finale di Champions a Punta Sant’Anna. Con il ritorno alla normalità saremo felici di rivederlo a Recco”.